Crea sito

Negoziante fa pagare 10 euro per provare scarpe e abiti: “Deterrente ad acquisti online”

L’uomo, stufo di chi entrava nel suo negozio provando anche decine di scarpe e vestiti e quindi facendogli perdere tempo ma senza acquistare, ha imposto una cifra per chi vuole indossare abiti e accessori: “Venivano a provare e poi acquistavano online, con la mia trovata i falsi clienti sono spariti”

 

Pensate di entrare in un negozio di vestiti e di voler provare qualcosa ma di ritrovarvi di fronte a una richiesta esplicita di denaro solo per poter indossare per qualche minuto l’abito o le scarpe. È quello che accade da qualche tempo in un negozio di Sarzana, in provincia de La Spezia, per espresso desiderio del commerciante proprietario. L’uomo, stufo di chi entrava nel suo negozio provando anche decine di scarpe e vestiti e quindi facendogli perdere tempo ma andandosene  poi via a mani vuote senza acquistare, infatti ha pensato di introdurre una sorta di contributo obbligatorio per chi prova e non acquista. Come ha raccontato lo stesso negoziante a La Nazione, sarebbe tutta colpa degli acuisti online.

A suo dire sarebbe un modo per disincentivare chi entra in negozio per provare scarpe o abiti e poi ordina il prodotto via internet da altri negozi a minor prezzo. “C’era chi tornava più volte, provava, misurava, fotografava e poi non comprava”, ha raccontato il negoziante, spiegando: “La mia è stata una provocazione, ma non ne potevamo più. Siamo arrivati a far provare 14 paia di scarpe in una mattina allo stesso presunto cliente senza venderne uno”. Chi lascia 10 euro e non compra avrà comunque lo sconto della somma versata sull’acquisto che compirà entro un mese. “Da quando chiedo 10 euro, tanti se ne sono andati e le vendite sono aumentate” ha concluso l’uomo.